In offerta!

Le strade di Massa. L’origine dei nomi fra storia, leggenda e tradizioni popolari

20.00 18.90

Descrizione

Perché il Monte di Pasta ha questo nome? Chi era Agostino Ghirlanda? E Felice Palma? Che cosa significa Brugiana? Per avere una risposta esauriente a queste e tante altre domande sulle strade e i luoghi di Massa e dintorni ecco
disponibile una nuova pubblicazione dovuta a Gustavo Masseglia, giornalista professionista di lungo corso. L’autore precisa di aver voluto realizzare un’opera che “vuole essere uno strumento utile a chi vuole conoscere meglio
la nostra città”. La consultazione è semplificata dalla disposizione in ordine alfabetico, la lettura resa piacevole grazie ad un agile linguaggio giornalistico, privo di appesantimenti lessicali.
Alle spalle c’è un lungo, paziente lavoro di studio da parte dell’autore, da sempre appassionato di una materia affascinante come la toponomastica. Sicuramente è un libro destinato a durare nel tempo, un libro che non può mancare nelle case di coloro che amano Massa.

Gustavo Masseglia è nato alla Spezia il 25 aprile 1941. Giornalista professionista, vive a Massa con la
famiglia dal 1978. Ha iniziato la collaborazione con i quotidiani nei primi anni Sessanta alla Spezia. Dal 1964 al 1965
è stato corrispondente da Sarzana del “Telegrafo” di Livorno, poi divenuto “Tirreno”, per il quale ha lavorato a Massa, Carrara e Livorno. Nel 1982 è stato assunto dalla “Nazione” alla redazione di Massa fino al 1995, quindi a Sarzana. E’ in pensione dal 1° dicembre 1999. Ha pubblicato tre libri di carattere sportivo per la Geo Edizioni di Empoli in collaborazione con Carlo Fontanelli: “90 anni di calcio massese” (2001); “Massese 1942-2007 – Una squadra, mille protagonisti” (2006); “100 anni di calcio a Carrara” (2009 ). Sposato con Loredana, ha due figli, Claudio, giornalista professionista, e Chiara, interprete e traduttrice, che gli hanno regalato quattro nipoti: Christian, Francesco, Alessio e Matteo.