In offerta!

Strade di Belfast. Tra muri che parlano e sogni di libertà

25.00 17.50

Descrizione

Sono passati più di 20 anni dal Good Friday Agreement, gli accordi di pace firmati nell’aprile del 1998 dal governo britannico ed irlandese e 10 da quando l’Irish Republican Army (IRA) ha annunciato l’inizio della distruzione degli armamenti. Ma davvero l’IRA non esiste più? Questo libro, attraverso le storie dei protagonisti diretti, interviste e foto, prova a raccontare senza filtri la situazione attuale di una Belfast ancora ribelle. Perché, se è vero che la situazione si è tranquillizzata, in questa terra martoriata da decenni di guerra, il passato è difficile da dimenticare e la voglia di libertà è ancora incisa nel cuore di ogni repubblicano irlandese.

Fabio Polese è nato in provincia di Perugia nel 1984, è giornalista e fotoreporter freelance di base
nel nord della Thailandia. Amante della cultura asiatica, di vette e avventure, oltre che del buon vino e delle cose che “non si possono fare”, ha realizzato reportage in diverse zone calde del mondo. Per Eclettica Edizioni ha scritto il libro inchiesta “Le voci del silenzio. Storie di italiani detenuti all’estero” (2012), “Strade di Belfast. Tra muri che parlano e sogni di libertà” (2015), “Terra sacra e guerriglia” (2018) e “Sak Yant, inchiostro magico. Tatuaggi sacri
Thai” (2019). Per Mursia, “I Guerrieri di Dio. Hezbollah: dalle origini al conflitto in Siria” (2017).